Channel manager, cos’è? La guida definitiva

Agosto 30, 2023 Justine. S
Home > Distribuzione, Tecnologia > Channel manager, cos’è? La guida definitiva
Condividi questo post

Al giorno d’oggi gli hotel vendono le loro camere sulle varie OTA. Tutto questo è possibile grazie alla presenza di un channel manager per hotel, uno strumento ormai imprescindibile per tutte le strutture ricettive. Ma se ti ponessimo la domanda “il channel manager, cos’è esattamente?”, cosa ci risponderesti? Il channel manager è un software o una piattaforma che aiuta gli albergatori a vendere le proprie camere su tutti i portali di prenotazione utilizzati come le agenzie di viaggi online (OTA), i sistemi di distribuzione globale (GDS), i metasearch (Google), e altre piattaforme ancora.

Lo scopo principale di un channel manager è quello di rendere più semplice e automatico l’aggiornamento della disponibilità di camere, tariffe e altre informazioni importanti, su più canali e in tempo reale.

Questo aiuta gli hotel ad aumentare il revenue, garantendo ai potenziali ospiti informazioni sempre accurate e aggiornate sulle varie piattaforme di prenotazione.

Tutto ciò avviene grazie a un’unica dashboard che permette di aggiornare istantaneamente tariffe e disponibilità, senza dover passare da un extranet all’altro. Se stai valutando la possibilità di acquistare un channel manager per hotel, sei nel posto giusto. In questo articolo troverai una panoramica dei vantaggi, dei possibili utilizzi e delle funzionalità da considerare durante la scelta di un channel manager per la tua struttura, oltre che la risposta alla domanda che ci siamo posti inizialmente: “il channel manager, cos’è e cosa fa?”.

Channel manager, cosa fa?

 

Laptop analytics dashboard alongside analytics documents with two individuals writing notes | channel manager hotel

Se ci ponessero la domanda “un channel manager, cosa fa?” potremmo rispondere che questo strumento semplifica e potenzia la modalità con cui metti in vendita le tue camere e gli add-on collegati, ad esempio i pacchetti e le offerte speciali. Dopo aver approfondito il tema “channel manager: significato”, il motivo per cui ti consigliamo di usare un channel manager nella tua struttura dovrebbe ormai essere chiaro. Nel panorama dell’ospitalità di oggi, un channel manager per hotel non è solo uno strumento comodo, ma una necessità. Gestire in modo efficiente più canali di distribuzione può davvero fare la differenza per la tua attività.

Pubblicizzare le tue strutture ricettive su diversi canali di prenotazione sarebbe molto difficile senza un channel manager, e il rischio di perdere prenotazioni sarebbe molto alto.

Riassumendo, ecco perché gli albergatori dovrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di un channel manager:

  • Maggiore visibilità: questo strumento ti permette di collegarti tranquillamente a nuove piattaforme di prenotazione, mostrando il tuo annuncio a un pubblico globale. Ciò ti permette di attirare segmenti di viaggiatori diversi, e mantenere alto il tasso di occupazione, anche nei periodi di bassa stagione;
  • Massimizzazione del revenue: il channel manager ti aiuta ad incrementare il revenue della tua struttura. Con una gestione smart del revenue e un inventario condiviso, puoi ottimizzare le strategie tariffarie ed eliminare il rischio di overbooking per la felicità degli ospiti e del tuo revenue;
  • Più dati a disposizione: scopri preziose informazioni sul comportamento degli ospiti, sui trend di mercato e sul revenue, che ti consentono di prendere decisioni più consapevoli e migliorare le tua strategia aziendale.

Stabilire una strategia di channel management per il tuo hotel

People having a discussion with analytics documents on table including a calculator and tablet | channel manager per | channel manager hotel

Per un albergatore, gestire tariffe e disponibilità su più canali di distribuzione può essere una sfida. Dalle OTA alle prenotazioni dirette attraverso il tuo sito web, la disponibilità dev’essere sempre aggiornata e le tariffe sempre competitive.

L’uso di un channel manager permette però di massimizzare il revenue e ridurre al minimo il rischio di andare in overbooking. Ecco alcuni consigli per attuare una strategia di channel management efficace:

1. Scegli il giusto channel manager

Esistono molti software in grado di gestire i canali di prenotazione, quindi è importante sceglierne uno che si adatti alle tue esigenze specifiche. Cercane uno che si integri perfettamente con il tuo gestionale (PMS) e che ti permetta di aggiornare in tempo reale tariffe e disponibilità.

2. Ottimizza i tuoi canali di distribuzione

Valutare e ottimizzare i vari canali di distribuzione è fondamentale per aumentare la visibilità e il revenue della struttura: per farlo dovresti monitorare parametri come il channel mix e il revenue per canale.

Grazie a questo approccio strategico la tua struttura rimarrà sempre competitiva all’interno di un mercato dinamico, consentendoti di raggiungere il tuo pubblico di riferimento e aumentare il tuo revenue.

3.
Incentiva le prenotazioni dirette

Prenotare un alloggio sulle OTA è molto comodo per gli ospiti, ma è importante incoraggiarli a prenotare direttamente sul sito della tua struttura.

Un modo per farlo è proporre sul tuo sito web tariffe più competitive e vantaggi extra, come la colazione gratuita o pacchetti esclusivi. Per garantire un processo di prenotazione senza intoppi, tieni sotto controllo la velocità di prenotazione e il tasso di cancellazione.

4.
Attenzione ai prezzi stagionali e basati sulla domanda

Attua strategie di prezzo dinamiche basate sulla stagione, gli eventi e le fluttuazioni della domanda. Regola le tue tariffe per sfruttare al massimo i periodi di picco e ottimizzare il revenue nei periodi di magra.


5.
Tariffe competitive

Tieni sotto controllo i prezzi dei tuoi competitors per rimanere sempre competitivo/a. Quando decidi quali tariffe applicare, non dimenticare fattori importanti come la tua posizione, i servizi in struttura e la domanda.

Il tuo channel manager dovrebbe fornirti la possibilità di adeguare i prezzi in modo rapido e preciso. La Rate Parity può essere una guida utile in questo caso.


6.
Forma il tuo staff

Il personale svolge un ruolo fondamentale nell’applicazione della tua strategia di channel management. Ecco perché dovresti formarlo sul software e sul suo funzionamento in modo che possa gestire disponibilità e tariffe in maniera efficace.

Scegliendo il software giusto, ottimizzando i canali, monitorando le tariffe e formando il personale, il tuo hotel riuscirà a rimanere sempre competitivo in un mercato sempre più affollato.

Come evitare gli errori più comuni con il channel manager

Il channel manager per hotel è uno strumento prezioso, che ti aiuta ad aumentare il revenue. Esistono però alcuni errori che possono ostacolare la sua efficacia se commessi nell’ambito della tua strategia di gestione.

Ecco alcuni preziosi consigli per evitarli:

  • Gestione puntuale di tariffe e disponibilità: integra il channel manager nel tuo gestionale e controlla regolarmente i tuoi annunci per verificarne la coerenza e l’accuratezza.
  • Aggiornamenti automatici: l’aggiornamento manuale di tariffe e disponibilità ti fa perdere tempo e aumenta il rischio di errori. Passa alla sincronizzazione in tempo reale della disponibilità per una gestione perfetta.
  • Monitora le performance di ogni canale: controlla parametri come le prenotazioni, il revenue, i tassi di conversione e le commissioni. Utilizza i dati per prendere decisioni più ragionate e ottimizzare il tuo channel mix.
  • Rimani flessibile e adattati più possibile: mantieniti sempre aggiornato/a e al passo con i trend del settore e le tecnologie emergenti. Esplora nuovi canali di distribuzione per rimanere sempre sul pezzo.


Se seguirai questi consigli potrai gestire in maniera efficace la distribuzione dei canali, incrementare il revenue e migliorare la soddisfazione dei tuoi ospiti.

Le 4 principali tipologie di canali di distribuzione online per hotel

Metasearch

Al giorno d’oggi gli albergatori di tutto il mondo possono godere di un’ampia scelta di canali di distribuzione. Se le prenotazioni dirette rimangono le più vantaggiose, non bisogna però sottovalutare i benefici e le finalità delle prenotazioni indirette e dei canali di distribuzione.

Una OTA come Booking.com è un esempio molto noto di canale di distribuzione, che per definizione rappresenta quella catena di attività o di intermediari attraverso i quali il tuo albergo deve passare per arrivare al cliente finale.

Di seguito riassumiamo le caratteristiche più importanti dei quattro principali canali di distribuzione:

1. OTA

Una OTA è essenzialmente una piattaforma di prenotazione che vende prodotti e servizi per viaggiatori, come biglietti aerei, noleggi auto, crociere, esperienze, strutture ricettive ecc.

Vantaggi: Le OTA generano un’enorme visibilità per gli hotel, permettendo loro di raggiungere viaggiatori nazionali e internazionali che forse non li avrebbero trovati altrove. Il 40% di chi utilizza un cellulare prenota il proprio soggiorno tramite OTA e poi visita il sito web dell’hotel in cerca di tariffe migliori o di maggiori informazioni. Con un booking engine potresti convertire questo traffico in prenotazioni dirette.

OTA più conosciute: Booking.com, Expedia e Hotels.com.

Pagamenti: Le OTA sono i canali di distribuzione più costosi sul mercato, con commissioni che vanno dal 15% al 25%.

2. Grossisti

Un grossista opera come intermediario tra il fornitore (hotel) e una OTA o un agenzia viaggi. Si procura le camere in bulk, crea pacchetti, negozia le tariffe e poi le vende alle OTA e alle agenzie viaggi.

Vantaggi: I grossisti immettono camere o intere strutture su mercati che gli albergatori faticherebbero a raggiungere direttamente, proponendole ad esempio ad ospiti internazionali. In questo modo aiutano gli albergatori a massimizzare la loro occupazione, e allo stesso tempo garantiscono un determinato tasso di occupazione.

Grossisti più conosciuti: AOTGroup, CN Travel, FollowMe2Africa, Helloworld Travel

Pagamenti: Tariffe negoziate con gli alberghi

3. Metasearch

Un metasearch è un motore di ricerca che scandaglia altri motori di ricerca. In altre parole, un metasearch permette ai viaggiatori di mettere a confronto tariffe diverse provenienti dalle OTA e da altri portali di prenotazione.

Vantaggi: I viaggiatori di tutto il mondo hanno a disposizione in un unico luogo tariffe provenienti da portali di prenotazione diversi.

Metasearch più conosciuti: Google Hotel Ads, Tripadvisor, Kayak e Trivago.

Pagamenti: I metasearch lavorano con la pubblicità pay per clic, gli abbonamenti, le commissioni (12%-15%), le sponsorizzate, le commissioni sugli annunci e sulle prenotazioni.

4. GDS

Un GDS è una rete di aziende online che opera all’interno del settore viaggi. I GDS attingono informazioni relative all’inventario, alle tariffe e alle disponibilità da fornitori quali le compagnie aeree, gli hotel, le compagnie di crociera e gli autonoleggi, e le mettono a disposizione di distributori come gli agenti di viaggio (sia fisici che online) e i tour operator.

Vantaggi: I GDS vengono utilizzati dalle agenzie di viaggio per cercare e prenotare i viaggi per conto dei propri clienti, principalmente perché permettono di raggruppare diverse offerte all’interno dello stesso viaggio. Per esempio con un GDS le agenzie possono prenotare una camera d’albergo, un volo o noleggiare un’auto all’interno dello stesso sistema. Allo stesso tempo, i GDS permettono agli albergatori di attingere a una rete piuttosto ampia, soprattutto nel campo dei viaggi corporate.

GDS più conosciuti: Sabre, Travelport, e Amadeus

Pagamenti: I GDS addebitano una fee di installazione una tantum e in aggiunta trattengono una percentuale o una tariffa fissa per ogni prenotazione effettuata.

Un mix di prenotazioni dirette e indirette ti aiuterà ad attirare fonti di revenue diversificate e a raggiungere una grande varietà di clienti in un settore in rapido sviluppo. Quando sceglierai il tuo portfolio di distribuzione online dovrai pertanto creare una strategia di distribuzione ottimale.

Grazie alla tecnologia odierna, gli hotel sono in grado di aggiornare rapidamente tutti i canali, evitando problemi di overbooking e di parity, che in passato sarebbero stati inevitabili.

Le linee guida su cui si basano gli albergatori per sviluppare la propria strategia di distribuzione di norma sono:

  • Avere un obiettivo di business chiaro
  • Puntare agli ospiti migliori
  • Offrire tariffe competitive
  • Valutare bene la redditività: GOPPAR (Gross Operating Profit per Available Room) vs RevPAR
  • Scegliere le promozioni da avviare
  • Adattare le tariffe sulla base dell’andamento del mercato
  • Offrire degli extra sui propri canali diretti (siti web)


Ogni strategia di distribuzione sarà diversa a seconda della tipologia e delle dimensioni dell’hotel, e a seconda del pubblico a cui si vuole arrivare. Tieni presente però che per poterla mettere in pratica è necessario usare un channel manager hotel.

I 5 vantaggi dell’uso di un channel manager

Ora che conosciamo la risposta al quesito “channel manager, cos’è”, e sappiamo che ti aiuta a semplificarti la vita ogni volta che devi aggiornare tariffe e disponibilità, vediamo cos’altro può fare uno strumento del genere per la tua struttura.

Il channel manager può avere anche un ruolo fondamentale nelle operazioni quotidiane del tuo hotel: ad esempio può aiutarti ad incrementare il revenue e i profitti durante i periodi più calmi. Vediamo allora nello specifico quali sono i 6 vantaggi che un channel manager hotel può apportare alla tua struttura:

Ecco allora nello specifico quali sono i 5 vantaggi che un channel manager hotel può apportare alla tua struttura:

1. Aumento delle prenotazioni online

È importante che la tua struttura sia visibile quando i clienti effettuano una ricerca, che di questi tempi significa essere presenti online. Un channel manager ti consente di ampliare il tuo bacino e attirare sempre più clienti. Questo può tradursi in un aumento notevole delle prenotazioni, fino al 10% o anche di più.

Inoltre il channel manager lavora in tempo reale, garantendoti così che le modifiche apportate al PMS si riflettano istantaneamente su tutte le piattaforme online. Ciò significa che puoi sfruttare eventuali cancellazioni o modifiche dell’ultimo minuto e massimizzare il tuo revenue potenziale.

2. Incremento del revenue grazie ai dati

Un channel manager ti dà accesso a dati molto preziosi, che ti consentono di ottimizzare la tua strategia di channel management e di accrescere il tuo revenue. Puoi utilizzare questi dati per capire quali canali sono più efficaci per te, e concentrarti sulle aree che ti portano i risultati migliori. Quale tipo di informazioni è più utile per il tuo albergo?

  • Tipologie di viaggiatori che soggiornano più spesso da te (business, leisure, famiglie)
  • Periodo del soggiorno (weekend, periodo estivo, festival ecc.)
  • Con quanto anticipo prenotano
  • Da dove provengono le prenotazioni (sia a livello geografico che di canale)
  • Durata del soggiorno

Servizi preferiti e priorità (parcheggio, piscina, pasti compresi nel costo del soggiorno ecc.)

3. Più prenotazioni dirette

Lo chiamano proprio ”effetto billboard”! Le OTA catturano l’attenzione perché sono facili da usare e offrono ai viaggiatori una scelta molto vasta.

In molti casi, tuttavia, i viaggiatori finiscono per prenotare attraverso il sito dell’hotel perché cercano un’offerta migliore o vogliono avere più informazioni sulla struttura in cui hanno deciso di soggiornare. Questo fenomeno è noto come “effetto vetrina o billboard”, e sottolinea l’importanza di avere un sito web ben funzionante per favorire il processo di prenotazione.

4. Aggiornamenti tariffari automatici

Alcuni channel manager dotati della funzione di yield management sono in grado di abbassare o alzare automaticamente le tue tariffe sulla base di regole prestabilite. Ti permettono ad esempio di incentivare le prenotazioni nelle giornate un po’ scariche vendendo i tuoi alloggi a una tariffa più bassa.

Questa funzionalità rappresenta uno strumento semplice ma potente per aumentare il tuo revenue; inoltre è molto utile quando più membri dello staff lavorano con lo stesso channel manager.

5. Miglioramento della brand awareness

Un channel manager per hotel ti garantisce un accesso illimitato ai principali portali di prenotazione tra cui Booking.com, Airbnb, e Hotels.com e molti altri ancora.

Ciò significa che i viaggiatori di tutto il mondo possono scoprire la tua struttura e diventare potenziali repeaters, anche se non hanno mai sentito parlare di te. Una maggiore visibilità porta spesso a un aumento delle prenotazioni e alla creazione di uno zoccolo duro di ospiti fidelizzati.

Infine, rafforza la tua presenza online e contribuisce alla crescita e al successo a lungo termine della tua struttura.

Quali software utilizzare con il channel manager?

Ci sono alcune cose che vanno davvero a braccetto. Nel settore dei software gestionali per hotel esiste una triade d’oro che ti permette di avere un controllo centralizzato del tuo hotel, ed è quella formata da booking engine, PMS e channel manager hotel.

Che tu stia già utilizzando uno di questi programmi oppure no, l’integrazione è davvero molto importante. Un programma come il channel manager dovrebbe potersi integrare perfettamente con altri programmi che utilizzi quotidianamente per il tuo hotel, come un PMS o un software di prenotazione, per assicurare che il backend della tua struttura lavori in modo accurato e senza problemi.

Se conservi tutti i dati dei tuoi clienti in un database centralizzato sarai in grado di fornire un’esperienza migliore ai tuoi clienti su tutti i touch points, e di garantire che il tuo staff riesca ad inserire le informazioni in maniera rapida e precisa.

 

Puoi utilizzare i programmi seguenti insieme al channel manager:

1. PMS

Un property management system per hotel (PMS) è in grado di gestire tutti gli aspetti del tuo hotel: le prenotazioni, i check-in/check-out, la gestione delle tariffe, la fatturazione e molto altro

Se è integrato nel tuo channel manager, il PMS garantisce che tariffe e disponibilità siano sempre aggiornate su tutti i canali, riducendo al minimo il rischio di overbooking e offrendo un’esperienza perfetta ai tuoi ospiti.

2. Booking Engine

Un booking engine è un sistema di gestione delle prenotazioni utilizzato dagli hotel e da altre strutture ricettive per attirare prenotazioni tramite i loro siti web, i social media o altri canali di marketing.

I booking engine hanno sostituito i vecchi e complicati moduli di richiesta informazioni.

3. Revenue Management System

Revenue Management System Un Revenue Management System (RMS) ottimizza le tue tariffe sulla base di quanto stanno facendo i tuoi competitors, della domanda e dell’offerta. I software di revenue management collaborano con i channel manager per assicurarti che le tue tariffe siano in linea con quelle della concorrenza.

Vendere a un prezzo inferiore significa che stai perdendo revenue, mentre se vendi a una tariffa troppo alta riceverai meno prenotazioni. La giusta tariffazione equivale al profitto. Se ti basi sui dati reali del mercato potrai fare le tue previsioni e agire di conseguenza.

Quale channel manager hotel scegliere

Dopo aver risposto alla domanda “channel manager, cosa significa?” vediamo quali sono gli aspetti da considerare quando ti accingi ad acquistarne uno. Negli ultimi anni il settore delle nuove tecnologie per l’ospitalità è decollato. Una notizia positiva per gli albergatori, che hanno a disposizione una vasta gamma di channel manager tra cui scegliere. L’altra faccia della medaglia, però, è che non esiste un channel manager universale.

Per aiutarti a scegliere il miglior channel manager abbiamo creato un elenco con alcuni fattori da tenere in considerazione nella scelta:

  • Connessione API (Application Program Interface) a due vie: verifica se il channel manager offre una connessione API bidirezionale, che consente al PMS e ai vari canali di prenotazione di comunicare senza soluzione di continuità.
  • Parità tariffaria: scegli un channel manager dotato di uno strumento di regolazione della parità tariffaria, che ti permetta di mantenere prezzi coerenti su tutte le piattaforme.
  • Prezzo: informati sui prezzi dei vari software. Alcuni channel manager applicano una tariffa fissa, mentre altri prendono una percentuale sul revenue. Assicurati che il costo del channel sia in linea con il tuo budget e il tuo modello revenue.
  • Scalabilità: tieni in considerazione la tua crescita futura. Il channel manager sarà in grado di soddisfare le tue esigenze quando il tuo hotel si ingrandirà?


Dati:
assicurati che il channel manager ti fornisca dati e report utili, che ti aiutino a prendere decisioni più consapevoli e a migliorare le performance del tuo hotel.

I migliori channel manager sul mercato

Se sei in cerca di un software affidabile per la gestione dei tuoi canali di prenotazione, ci sono diverse opzioni tra cui scegliere. Di seguito troverai alcuni dei principali fornitori presenti sul mercato, per aiutarti a scegliere il miglior channel manager per le tue esigenze:

RoomRaccoon: Channel manager in cloud che si integra con le OTA, offrendo aggiornamenti in tempo reale, gestione centralizzata della disponibilità e adeguamenti automatici delle tariffe. Il PMS di RoomRaccoon comprende strumenti di comunicazione con gli ospiti, fatturazione e una sezione di reportistica.

SiteMinder: Celebre channel manager e piattaforma di distribuzione online per gli hotel, SiteMinder consente di gestire tariffe e disponibilità su vari canali online, comprese le OTA, e offre aggiornamenti in tempo reale, strumenti di revenue management e reportistica.

Cloudbeds: Un software gestionale per hotel all-in-one con channel manager integrato. Semplifica la gestione della distribuzione, rende automatici gli aggiornamenti di tariffe e disponibilità e si integra con booking engine e OTA. Cloudbeds offre anche strumenti di gestione delle strutture, delle prenotazioni e della comunicazione con gli ospiti.

Little Hotelier: Un gestionale in cloud pensato per i piccoli hotel e i B&B che comprende un channel manager per la gestione di disponibilità, tariffe e prenotazioni attraverso i canali online. Little Hotelier offre anche la gestione delle prenotazioni, un booking engine online e uno strumento di fatturazione.

Sirvoy: Una suite completa in cloud per l’ospitalità, che comprende un PMS, un booking engine e un channel manager.

RoomRaccoon è una scelta vincente tra i channel manager per hotel grazie alla facilità d’uso del software, alla perfetta integrazione con più OTA e booking engine, nonché alla possibilità di aggiornamenti in tempo reale, alla gestione centralizzata della disponibilità e all’aggiornamento automatico delle tariffe.

Channel manager: prezzi

Se sei un piccolo albergatore indipendente attento/a al budget, naturalmente ti interesserà il tema channel manager: prezzi. In un mondo in cui tutto può essere acquistato e installato separatamente, un software gestionale per hotel all-in-one può fare al caso tuo.

Un software per hotel, infatti, può essere compatibile con un altro soltanto fino a un certo punto. Il software gestionale di RoomRaccoon, invece, è progettato per funzionare alla perfezione con la tua struttura e i costi sono molto più trasparenti:

si pagano soltanto le funzionalità necessarie alla struttura, in base al numero di camere a disposizione. Questo può aiutarti a risparmiare e a evitare gli inevitabili problemi che derivano dalla gestione di più contratti e servizi assistenza.

Il futuro del channel management: i trend e le tecnologie emergenti

Dopo aver approfondito tematiche quali “il channel manager cos’è” e “il channel manager cosa fa” e analizzato quali sono gli elementi essenziali da ricercare per scovare il miglior channel manager sul mercato, soffermiamoci ora sugli ultimi trend. I channel manager per hotel svolgono un ruolo cruciale nel settore dell’ospitalità poiché ottimizzano le attività quotidiane, migliorano l’esperienza degli ospiti e incrementano il revenue.

Tali strumenti sono in grado di controllare le tariffe delle camere, la disponibilità e le prenotazioni su varie piattaforme online. Ecco dunque le ultime tendenze e le tecnologie che determineranno lo sviluppo futuro di questo software.

Automazione in real time: i channel manager moderni garantiscono aggiornamenti in tempo reale e gestiscono in automatico la disponibilità e i prezzi. Il risultato sono dati accurati, zero overbooking e una guest experience migliorata.

Controllo centralizzato: l’integrazione con altri software per hotel sta diventando piuttosto comune. Le dashboard semplificano le varie operazioni, riducono gli errori e migliorano il processo decisionale.

AI e Machine Learning: l’uso di queste tecnologie consente di ottimizzare i prezzi, prevedere la domanda e personalizzare l’esperienza degli ospiti. Gli albergatori che prendono decisioni basate sui dati massimizzano il revenue e soddisfano le esigenze dei loro ospiti.

Compatibilità con i dispositivi mobili: i software devono essere compatibili con gli smartphone e garantire la possibilità di gestire la struttura fuori sede e la comunicazione immediata con gli ospiti.

Reportistica avanzata: strumenti di reportistica e analisi validi, che forniscono dati sulle performance, sulla distribuzione e sui flussi di revenue, offrono agli hotel un vantaggio competitivo.

In sintesi, il futuro della gestione dei canali alberghieri online si basa su aggiornamenti in tempo reale, integrazione, intelligenza artificiale, accessibilità mobile e analisi dei dati. Tali elementi consentiranno agli albergatori di lavorare in modo efficiente, aumentare il revenue e offrire esperienze eccezionali agli ospiti.

I vantaggi di una soluzione tutto in uno rivoluzionaria

Un software gestionale per hotel all-in-one offre molti vantaggi agli albergatori. Passando a una soluzione all-in-one, potrai ottimizzare le attività quotidiane della struttura e gestire meglio tutti gli aspetti dell’hotel da un’unica piattaforma.

Un software simile può aiutarti a risparmiare tempo e risorse, ad aumentare l’efficienza e a migliorare l’esperienza complessiva degli ospiti.

Ecco alcuni punti chiave da considerare quando si investe in un gestionale all-in-one in cloud:

  • Conveniente; il costo si basa sul numero di camere della struttura
  • Un contratto, un unico servizio assistenza
  • Soluzione centralizzata
  • Facilità d’uso per il personale
  • Integrazione con più partner, ad esempio i POS;
  • Configurazione facile e in cloud; “plug-and-play”.


Se sceglierai un gestionale all-in-one con channel manager integrato, rimarrai sempre sulla cresta dell’onda e fornirai la migliore esperienza possibile ai tuoi ospiti. Programma una
demo gratuita e scopri come il gestionale di RoomRacoon può aiutarti a rendere più smart e produttiva la tua struttura!

Author Image

Justine. S

Justine is a Content Manager at RoomRaccoon. She brings her background in language and communication studies to the SaaS world. When she's not writing about the latest trends in the industry, she's probably out exploring the world or indulging in her love of coffee.

Post correlati