Back to overview

Coronavirus e Hotel: 5 suggerimenti come strategia anticrisi

Coronavirus e Hotel: 5 suggerimenti come strategia anticrisi

Questi mesi che ricorderemo tutti come il periodo del Coronavirus non sono stati sicuramente un momento facile. Siamo stati in balia degli eventi, delle cancellazioni, del fatturato perso. Abbiamo attivato promozioni guidate più dal panico che da una vera e propria strategia. Dovremmo però ricordarci che questa non è la prima crisi che affrontiamo: guerre e altri eventi catastrofici hanno messo a dura prova il turismo italiano anche in passato. Possiamo dire quindi con certezza che supereremo anche questo, rimboccandoci le maniche e seguendo alcuni semplici suggerimenti come strategia anticrisi.

Iniziamo ad esempio a utilizzare questo tempo per seguire ancor più da vicino gli ospiti che abbiamo in casa passando messaggi di serenità e di fiducia, mettendo un po’ di ordine nella nostra organizzazione interna e lavorando sulla formazione, sui nostri punti di forza e di sviluppo, per farci trovare pronti ad ogni evenienza.

In molti ci state chiedendo cosa fare nell’immediato. Ecco quindi i nostri consigli per affrontare questo momento:

Non abbassare i prezzi ma usa lo yield management

Quando gli arrivi sono in calo, la leva del prezzo è ininfluente sul comportamento dei tuoi clienti. Al contrario se andassi ad abbassare i prezzi sull’estate causeresti un ulteriore danno perchè, non appena la domanda riprenderà il volo, potresti continuare ad avere un mancato guadagno invece di un fatturato effettivo. Non farti prendere dal panico e mantieni la tua linearità tariffaria. Attiva piuttosto delle regole di yield management per variare i prezzi in base alla tua occupazione, mantenendoli sempre più alti rispetto alla tua Bottom Rate così coprire i costi.

Flessibilità

Questo è un periodo di incertezza, i clienti hanno mille dubbi sul fatto di prenotare o meno e più restrizioni metti alle vendita, più difficile sarà ricevere nuove prenotazioni. Prediligi quindi politiche di cancellazione elastiche per lasciare libertà al cliente. In alternativa, se vuoi proporre delle scontistiche utilizza politiche tariffarie che prevedano una quota non rimborsabile, così da riattivare il flusso di cassa.

Voucher

Se i viaggiatori ti chiedono di cancellare il loro soggiorno senza l’addebito di nessuna penale e di rimborsare eventuali caparre già versate, cerca di mediare con il cliente e offri dei voucher con date di scadenze anche lunghe entro cui riutilizzare il credito.

Upselling e upgrade

Cerca di dialogare con i clienti, rassicurandoli e proponendo loro la possibilità di estendere i soggiorni a tariffe vantaggiose oppure adottando la tecnica dell’upselling. Un esempio? Concedi un upgrade imperdibile a una categoria di camera superiore: in questo modo libererai nuovamente le camere entry level che solitamente sono le prime ad essere vendute.

Pacchetti

Trova gli elementi che ti differenziano rispetto ai tuoi competitor e crea dei pacchetti speciali con i tuoi servizi aggiuntivi. Pubblicizzali sul tuo sito, ti aiuteranno a risultare più attraente agli occhi dei clienti.

Un grande in bocca a lupo a tutti gli amici e colleghi albergatori!